Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui

Ok
Una professione decisiva per il futuro
I Geometri oggi sono professionisti laureati e con competenze digitali. A ritrarre il loro profilo – per alcuni ancora una volta una sorpresa - è questa volta la giornalista Irene Consigliere del Corriere della Sera, una firma del mondo dell’informazione che si occupa di lavoro. Ecco come il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli ha risposto alle sue domande


Mentre nell’ambito imprenditoriale e occupazionale per moltissimi profili professionali è stato indispensabile subìre nell’ultimo decennio un cambiamento netto, la figura del Geometra continua costantemente a rivelarsi per la sua flessibilità, una capacità derivante innanzitutto dalla formazione poliedrica che gli consente di esercitare molteplici ruoli tecnici, fino a una specifica specializzazione finale cui giunge dopo un percorso accademico dedicato. Ciò ha permesso a questo esperto del territorio di mantenere il passo con le profonde trasformazioni economiche e culturali della nostra società, che ora rappresentano i principali aspetti che ne invocano a gran voce l’intervento: basti pensare – solo per fare un esempio - al dissesto idrogeologico causato dai radicali cambiamenti climatici.
 
In questo contesto si colloca l’articolo per l’inserto economico “Trovalavoro” scritto da Irene Consigliere, giornalista del Corriere della Sera, che ha intervistato il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli e con lui ha potuto sottolineare come i compiti del Geometra si siano continuamente evoluti nel corso degli ultimi 90 anni, che sono trascorsi dalla istituzione ufficiale di questa figura avvenuta con un decreto regio del 1929. Una tappa storica che la Categoria ha voluto celebrare nel corso del 2019 con una serie di iniziative culturali culminate con il 45° Congresso nazionale.

“Una professione destinata a cambiare ancora nei prossimi 50 anni”. In questa affermazione non conosce esitazioni il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli, che inoltre sostiene quanto “i Geometri siano professionisti con competenze sempre più specifiche in ambiti profondamente innovativi: dal rilievo con i droni, al BIM (Building Information Modeling), alla modellazione 3D, alla certificazione energetica e all’acustica. Oltre a tutto ciò - conclude - che concerne la sicurezza nei cantieri e la consulenza legale e fiscale”.

E lo scorrere del tempo non sembra arrestare la progressione finora registrata. Nei prossimi 10 anni oltre 20mila Geometri andranno in pensione aprendo le porte del lavoro ai giovani intenzionati a svolgere una professione decisiva per il futuro.

QUI l’articolo di “Trovalavoro”